banner rassegna stampa
Ecco perché parlare di Dostoevskij non è mai una operazione banale
Ecco perché parlare di Dostoevskij non è mai una operazione banale
08.01.2020
Avvenire, di Simone Paliaga

Il commento di Tat’jana Kasatkina a una nuova edizione del “Sogno di un uomo ridicolo” fa luce sulla dimensione “magistrale” e maieutica, rispetto al lettore, delle pagine dello scrittore.

"Sapevo che quella notte mi sarei sparato di certo, ma quanto fino ad allora sarei ancora rimasto seduto al tavolo, quello non lo sapevo. E mi sarei sparato proprio di sicuro, se non ci fosse stata quella bambina”. Così confessa il protagonista di Il sogno di un uomo ridicolo composto da Fëdor Dostoevskij e ora ripubblicato da Scholé...

Sorpresi dalla gioia
Sorpresi dalla gioia
07.01.2020
Osservatore Romano, di Silvia Guidi

Dialogo in redazione tra il direttore e 150 ragazzi

«Perché è bello studiare?». Alle prof che accompagnano i ragazzi si allarga il sorriso: tra i regali per il direttore c’è anche una nuova traduzione di Il sogno di un uomo ridicolo di Fëdor Dostoevskij, a cura di Tat’jana A. Kasatkina ed Elena Mazzola, appena edita dalla Morcelliana; la trasfigurazione del mondo parte dal lavoro su di sé, e la grande letteratura, in questo, è un alleato prezioso.

A Natale regala un libro di valore
A Natale regala un libro di valore
25 Novembre 2019
A cosa serve leggere? La risposta del “povero idiota” di Dostoevskij
A cosa serve leggere? La risposta del “povero idiota” di Dostoevskij
3 agosto 2018
www.ilsussidiario.net

Quali significati non visibili ad uno sguardo superficiale racchiude la storia del principe Myškin, di cui si parla ne L'idiota di Dostoevskij, finito di scrivere a Firenze nel 1869 e che già stava uscendo a puntate su una rivista russa?

QUANTO CI PIACE DOSTOEVSKIJ
QUANTO CI PIACE DOSTOEVSKIJ
21.03.2018
Giornale di Brescia

Intramontabile Dostoevskij. Lo scrittore russo è stato «protagonista» ieri a Brescia, dove 250 studenti della scuola superiore, selezionati per l’occasione, sono stati relatori alla Conferenza di letture giovanili dostoevskijane, tenutasi al teatro Sociale.

LA CRISTIANITÀ E LA LETTERATURA DI DOSTOEVSKIJ: CIOCCOLATA CON TAT’JANA KASATKINA
LA CRISTIANITÀ E LA LETTERATURA DI DOSTOEVSKIJ: CIOCCOLATA CON TAT’JANA KASATKINA
19.03.2018
www.strill.it

Ritrovare le linee del cuore dell’uomo tra le righe delle opere letterarie dello scrittore russo Fedor Michajlovič Dostoevskij, tra quelle citazioni bibliche portate alla luce da una ‘lettura da soggetto a soggetto’ delle sue opere e da una traduzione fedele all’esito di questo nuovo metodo di indagine. Ecco come nasce “Scritti dal sottosuolo”, edito da La Scuola in collaborazione con la fondazione San Benedetto nel 2016.

“Il mondo parla, ma noi sappiamo ascoltare?” Con Tat’jana Kasatkina sui passi di Dostoevskij
Sui passi di Dostoevskij
9.11.2017
LA VOCE DEL POPOLO
In Russia, sulle orme di Fëdor Michajlovič
In Russia, sulle orme di Fëdor Michajlovič
9 maggio 2017
www.itematteucci.gov.it

Chissà quali pensieri e sensazioni attraversavano la mente del grande scrittore Dostoevskij mentre, concedendosi il tempo della vacanza e del riposo, passeggiava lungo i vicoli di Staraya Russa, un piccolo borgo nelle vicinanze di Novgorod!

L'esperienza diretta della letteratura passa anche attraverso i luoghi in cui gli autori hanno vissuto e tratto ispirazione per le loro opere.

In quest'ottica si colloca il viaggio in Russia dell'alunna Michela Falcini, classe 5^ A Rim, che dal 20 al 22 aprile ha partecipato, accompagnata dalla Prof.ssa Anna Maria Gasperi, ad una serie di conferenze dedicate alle opere del grande scrittore. Le conferenze, organizzate da enti culturali russi, si sono tenute proprio nella cittadina in cui Dostoevskij usava trascorrere le vacanze.

La lezione di Dostoevskij agli studenti (e ai prof) italiani
La lezione di Dostoevskij agli studenti (e ai prof) italiani
3 maggio 2017
www.ilsussidiario.net

A scuola il testo letterario è trattato come oggetto asettico. La conseguenza è che, negli studenti, è destinato a morire. Una lezione opposta viene dalla Russia. 

Leggere Dostoevskij e parlarne per imparare...a cambiare idea
Leggere Dostoevskij e parlarne per imparare...a cambiare idea
26 marzo 2017
Giornale di Brescia, p. 78
DAL "SOTTOSUOLO" RISONANZE BIBLICHE
DAL "SOTTOSUOLO" RISONANZE BIBLICHE
28 novembre 2016
La voce del popolo

"Conservatore, ma non tradizionalista; zarista, ma democratico; cristiano, ma non cattolico romano; liberale, ma non progressista: uno in grado di scontentare ogni partito" Era così Fëdor Michajlovič Dostoevskij secondo André Gide, come ha sottolineato Paola Carmignani del Giornale di Brescia...

DOSTOEVSKIJ: ECHI BIBLICI DAL "SOTTOSUOLO"
DOSTOEVSKIJ: ECHI BIBLICI DAL "SOTTOSUOLO"
Giovedì' 24 novembre 2016
Corriere della Sera

Tra i classici che più hanno anticipato le inquietudini contemporanee vi sono i racconti e i romanzi di Dostoevskij. Fenomeni come il nichilismo e l’antropologia sottesa — l’uomo che abita l’età del nichilismo — hanno nelle pagine dello scrittore russo una chiave interpretativa tra le più disincantate e profonde...

GLI "SCRITTI DAL SOTTOSUOLO" COME NON LI AVETE MAI LETTI
GLI "SCRITTI DAL SOTTOSUOLO" COME NON LI AVETE MAI LETTI
24 novembre 2016
Bresciaoggi

NELLA NUOVA EDIZIONE emerge un nuovo volto di Dostoevskij: qui concentrato sul tema della terra come dimensione intermedia, non autosufficiente, non a sé stante, transitoria. Tutto questo a partire dal postulato degli innumerevoli «costruttori del- l’umanità» senza Dio, che, negando la vita eterna, hanno richiuso l’uomo nella prigione dei confini terreni.

Dal sottosuolo di Dostoevskij istanze di fede
Dal sottosuolo di Dostoevskij istanze di fede
Mercoledì 23 novembre 2016
Giornale di Brescia, p.41

Si presenta la nuova edizione pubblicata da La Scuola

Il lettore all'angolo con Dostoevskij
Il lettore all'angolo con Dostoevskij
2 settembre 2016
Avvenire, pag. 12

Una innovativa edizione dei celeberrimi "Scritti dal sottosuolo" esalta la visione radicalmente cristiana di un capolavoro spesso frainteso...

 

[12  >>  
logo cassa mirandola small

Sito Web realizzato grazie al contributo della FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI MIRANDOLA